Need any help? Contact Us

PROGETTI


Un'altra missione del sito ? di promuovere e presentare progetti culturali e scientifici.

I progetti seguenti potrebbero prendere vita e diventare realt?, se fossero finanziati da potenziali donatori e con il coinvolgimento dei relativi specialisti, oltre alla cooperazione con le seguenti istituzioni sotto elencate:


Ministero della Cultura della Repubblica d'Armenia

Agenzia per la Protezione del Patrimonio Culturale e Storico

Istituto dei Manoscritti Antichi Mesrop Mashtots

Galleria Nazionale d'Armenia

Istituto di Archeologia ed Etnografia (RA NAS)

Centro di Ricerca Scientifica Armena del Restauro Murale

ed altri, a seconda delle necessit?.


Quella sotto presentata ? una breve lista dei potenziali progetti.

I relativi dettagli saranno rivelati agli sponsor direttamente interessati.

1. Annuario dei Dipinti Murali Armeni (A)

2. Un Database Completo dei Dipinti Murali Armeni (in Armenia e all'estero)

3. Un Database Completo delle Icone (dipinti ecclesiastici) in Armenia e all'estero

4. Gli Scriptorium Armeni dell'Armenia Occidentale e della Cilicia (dal X al XIX secolo, Mappe e Database di Informazioni)

5. Spedizioni Archeologiche per la Localizzazione e lo Scavo dell'Universit? di Gladzor

6. Spedizione Archeologica per la Scoperta della Locazione 9 della Cattedrale (XI secolo) del Monastero di Havouts Tar

7. Realizzazione di Cortometraggi (7-15 minuti) per Evidenziare i Monumenti Armeni, i Monasteri e le Chiese (compresa Artsakh)

1. - Annuario dei Dipinti Murali Armeni (A)


L'Arte Murale Armena ? una delle pi? antiche e uniche sfere artistiche, che non ? ancora pienamente studiata. Le relative risorse letterarie (libri ed articoli) sono scarse, mentre quelle esistenti sono dedicate solo a specifici monumenti. Nel tentativo di attirare l'attenzione verso questa sfera artistica, si suggerisce la pubblicazione periodica di un Annuario (1 o 2 uscite annuali) contenente articoli su materiale artistico, descrittivo, analitico e critica d'arte, news ed aggiornamenti sui restauri e sul relativo avanzamento dei lavori sui dipinti murali.


In cooperazione con:

Istituto dei Manoscritti Antichi Mesrop Mashtots

Galleria Nazionale d'Armenia

Centro di Ricerca Scientifica Armena del Restauro Murale



Top


2. - Un Database Completo dei Dipinti Murali Armeni (in Armenia e all'estero)

La ricerca incompleta sui dipinti murali armeni ci fornisce una limitata quantit? di informazioni su questi ultimi e sul loro numero, sulla localizzazione delle chiese o delle strutture preservate, sulla data di creazione, etc. I monumenti dell'arte murale sono stati documentati al di fuori dei confini armeni. La compilazione di un database ricco di informazioni dettagliate sui dipinti murali armeni si rende necessaria. ? necessario formare un gruppo di esperti accreditati e professionali e coinvolgerlo nella pratica riconosciuta internazionalmente della documentazione interrogatoria per creare una "carta d'identit?" scientifica per ogni murale con la descrizione del monumento, della tecnologia usata, della storia e di altri dettagli del dipinto, con la bibliografia, con foto vecchie e nuove e dettagli circa il restauro.

In cooperation with:

  

Hn cooperazione con:

Agenzia per la Protezione del Patrimonio Culturale e Storico

Galleria Nazionale d'Armenia

Centro di Ricerca Scientifica Armena del Restauro Murale

Organizzazione per la Ricerca sull'Architettura Armena (RAA)

Coordinatore: Hasmik Ginoyan


Top


3. -  Un Database Completo delle Icone (dipinti ecclesiastici) in Armenia e all'estero

I secoli XVII e XIX sono stati straordinari nella storia delle arti figurative armene, specialmente i dipinti ecclesiastici (le icone), quando per la prima volta in assoluto i dipinti realizzati sul cavalletto vennero introdotti. Molti lavori artistici furono donati al clero, e quindi essi hanno motivi religiosi, santi, etc. Alcuni dipinti hanno scritte di natura commemorativa nella parte bassa del dipinto (le scritte possono contenere il nome del finanziatore, il nome della chiesa e la data, e in alcuni casi qualche dettaglio in pi?). I dipinti, quelli in possesso della Santa Sede di Etchmiadzin e quelli della Galleria Nazionale Armena, sono stati il principale oggetto di ricerca (sebbene non catalogati individualmente), mentre quelli all'estero mancano quasi totalmente di ogni tipo di informazione.

Si suggerisce, quindi, di creare un unico database comune di tutta l'arte religiosa armena, inclusa quella gi? oggetto di ricerca. Questo progetto potrebbe essere eseguito attraverso segmenti separati di scala pi? Piccola:


Le icone Armene di Gerusalemme

Le icone Armene di Venezia

Le icone Armene di Vienna

Le icone Armene del Patriarcato di Costantinopoli

Le icone Armene in Iran

Le icone Armene in Libano e Siria

Le icone Armene in Russia ed Ucraina

Le icone Armene in Romania

Le icone Armene in Georgia (chiese e musei)

ed altre da aggiungere.


Un possibile supporto locale (per fotografare e misurarne le dimensioni) contribuirebbe in larga parta al successo del progetto. In caso di avvio del progetto, noi avremo un database consolidato di documenti culturali e storici catalogati importanti nel senso della ricerca delle arti figurative Armene e delle scritte commemorative in termini di pubblicazione.


In cooperazione con:


Santa Sede di Etchmiadzin

Galleria Nazionale d'Armenia

Diocesi ed Ordini Monastici corrispondenti della Chiesa Armena


Top


4. - Gli Scriptorium Armeni dell'Armenia Occidentale e della Cilicia (dal X al XIX secolo, Mappe e Database di Informazioni)

Nel 2011-2012 la Commissione Statale delle Scienze della Repubblica d'Armenia ha finanziato un progetto per l'iniziativa del Matenadaran, denominata "Gli Scriptorium dell'Armenia Occidentale e della Cilicia dei secoli X-XV". Quel progetto si concluse con la redazione di mappe corrispondenti in inglese e in armeno, ed un database dei manoscritti che furono creati nei centri culturali mappati (Vedi la mappa nella "Sezione Mappe" del sito). ? necessario completare questo progetto proseguendo il lavoro dal XV al XIX secolo, includendo le ricerche esistenti per un database completo.


In cooperazione con:


Istituto degli Antichi Manoscritti Mesrop Mashtots

Coordinatore: Lusine Toumanyan (Dottoranda di Scienze Storiche)


Top


5. - Spedizioni Archeologiche per la Localizzazione e lo Scavo dell'Universit? di Gladzor


Una delle pagine inesplorate della storia della cultura armena ? la scoperta della locazione dell'Universit? di Gladzor. In passato, molti professionisti hanno ribadito l'importanza della localizzazione dell'Universit? di Gladzor e molte tesi e teorie furono presentate al riguardo. Comunque, nessuna di loro si ? rivelata credibile. D'altra parte, recentemente, un libro titolato Ipotesi di locazione dell'Universit? di Gladzor, di Tigran Mkrtchyan, ha presentato una nuova teoria basata su fonti affidabili. Secondo la sua teoria, "Aghperts Vank" o "Gladzor" era situata vicino ad "Hormon Vank", sulla collina a nord-ovest di quest'ultimo, che era originariamente uno dei siti dell'Universit? di Gladzor. Guarda di pi? su questa teoria e maggiori dettagli nella sezione dei Libri del nostro sito. Questa ipotesi sar? provata o confutata grazie ad un appropriato finanziamento per la ricerca e la spedizione archeologica.


Ministero della Cultura della Repubblica d'Armenia

Agenzia per la Protezione del Patrimonio Culturale e Storico

Istituto di Archeologia ed Etnografia (RA NAS)


Coordinatore: Tigran Mkrtchyan


Top


6. - Spedizione Archeologica per la Scoperta della Locazione 9 della Cattedrale (XI secolo) del Monastero di Havouts Tar

Il Monastero di Havouts Tar ? situato tra Garni e Geghard, sulla riva destra del fiume Azat. ? uno dei pi? antichi e famosi monasteri, che ha raggiunto l'apice culturale tra i secoli XI e XIV. Attualmente, le strutture principali si trovano in situazioni di semi-rovina. Durante una ricerca scientifica sulla storia e sulle iscrizioni litografiche del Monastero, l'archeologo-litografo Gagik Sargsyan si rese conto di aver scoperto un muro che era parte di una chiesa pi? antica presente nel sito. Negli anni successivi un documento basilare fu scoperto nella biblioteca di Matenadaran, nel quale si afferma che la chiesa fu costruita nel 1002 dal Principe Gevorg, il signore (proprietario) della Fortezza di Keghi. Il documento afferma inoltre che la chiesa fu denominata Cattedrale e che aveva 9 altari. Le ispezioni coordinate resero possibile l'individuazione esatta della chiesa, che si trova sotto le rovine. Guarda nella sezione Libri del nostro sito il libro intitolato "Havouts Tar", di Karen Matevosyan, pubblicato a Yerevan nel 2012, pagg. 48-49. L'esplorazione dell'area dar? un'opportunit? di trovare questa chiesa notevole dell'XI secolo.

In cooperazione con:


Ministero della Cultura della Repubblica d'Armenia

Agenzia per la Protezione del Patrimonio Culturale e Storico

Istituto di Archeologia ed Etnografia (RA NAS)


Coordinatore: Arsen Harutyunyan (Dottorando in Scienze Storiche)


Top


7. - Realizzazione di Cortometraggi (7-15 minuti) per Evidenziare i Monumenti Armeni, i Monasteri e le Chiese (compresa Artsakh)

Parecchi film sono stati girati sui monumenti pi? famosi, sui monasteri, sulle chiese. Comunque, non tutti sono stati coperti. L'uso di internet ci fornisce l'opportunit? unica di diffondere il nostro patrimonio storico-culturale, promuovendolo verso un pubblico molto pi? ampio nel mondo. Al fine di arricchire i media digitali armeni, nuovi film devono essere girati a livello professionale.


In cooperazione con:


“Shoghagat" TV, Armenia


Coordinatore: Karen Matevosyan, PhD di Scienze Storiche


Top

Home  “Armenian Art” BIBLIOTECA GALLERIA PITTURA MURALE SCRIPTORIUM CHI SIAMO PROGETTI LINK

© 2016 - ArmenianArt.org - Tutti i diritti riservati.

Home

“Armenian Art”

Biblioteca

Galleria

Pittura Murale

Scriptorium

Chi Siamo

Link

I materiali contenuti in questo sito, comprese tutte le foto, le immagini e i materiali testuali, possono essere utilizzati per scopi personali, educativi e informativi, citando come fonte ArmenianArt.org